La mostra di Modigliani nel Museo della Città di Livorno con la visita a 360° su google Maps

Articolo aggiornato il

Ha avuto grande successo la mostra di Modigliani nel Museo della Città di Livorno.

Per chi non lo conoscesse, il Museo della Città è un ampio percorso espositivo in cui si espone l’evoluzione storica e culturale di Livorno a partire da opere d’arte, fotografie, cimeli e reperti archeologici.
Queste mostre vengono allestite nell’antico edificio dei Bottini dell’Olio (un grande deposito oleario del ‘700 voluto da Cosimo III) nel cuore del quartiere de La Venezia, che è di per sé già un museo.

Modigliani esposto nel Museo della Città di Livorno

Per celebrare il centenario della morte del pittore si tiene una mostra, a Livorno, che è iniziata il 7 novembre 2019 e terminerà il 16 febbraio 2020 dal titolo Modigliani e l’avventura di Montparnasse.
Il comune di Livorno ha organizzato questa mostra in collaborazione con l’Istituto Restellini di Parigi e con la partecipazione della Fondazione Livorno, è curata da Marc Restellini con il coordinamento di Sergio Risaliti.
In questa occasione si possono ammirare ben 26 opere di Modigliani tra dipinti e disegni.
Queste opere sono state custodite da due collezionisti: Paul Alexandre, che lo ha supportato nel progetto scultoreo delle Cariatidi e Jonas Netter che ha riunito i suoi più bei capolavori.

Modigliani e l’avventura di Montparnasse

la mostra di modigliani nel museo della citta di livorno scaled - La mostra di Modigliani nel Museo della Città di Livorno con la visita a 360° su google Maps
Modigliani e l’avventura di Montparnasse

Quali opere si possono ammirare nella mostra del Modigliani?

Molto importante il ritratto Fillette en Bleu del 1918 che ritrae una bambina il cui vestitino e il muro dietro di lei sono dipinti di un delicato colore azzurro.
Altra opera di grande pregio è il ritratto di Chaïm Soutine del 1916, suo stimato amico durante gli anni parigini più difficili.
Poi abbiamo il ritratto Elvire au col blanc che ritrae una giovane Elvira, ragazza conosciuta a Parigi.
Altrettanto famoso è il ritratto Jeune fille rousse del 1919, che ritrae la bella Jeanne Hébuterne.
Sono in mostra anche diversi disegni che ritraggono alcune Cariaditi tra i quali la Cariatide (bleue) del 1913.
Insieme alle opere di Modigliani saranno esposti anche altri capolavori collezionati da Jonas Netter a partire dal 1915 come: i dipinti di Chaïm Soutine come L’Escalier rouge à Cagnes, La Folle, L’Homme au chapeau e Autoportrait au rideau, eseguite dal 1917 al 1920; le opere di Maurice Utrillo come Place de l’église à Montmagny; le opere di Suzanne Valadon come le Trois nus à la campagne e Moïse Kisling con i suoi St.tropez e Portrait d’homme.

Leggi anche  Andy Warhol: trovate 12 opere inedite su floppy disc del maestro della pop art

Ottime le guide che con passione e trascinamento spiegano ogni quadro e ogni aneddoto, coinvolgendo il visitatore in un atmosfera unica.

Potrebbe interessarti anche: Dove mangiare il Cacciucco a Livorno cacciucco alla livornese ricetta tradizionale 150x150 - La mostra di Modigliani nel Museo della Città di Livorno con la visita a 360° su google Maps

Amedeo Modigliani, genio sopra le righe

Morì il 22 gennaio 1920 degente presso l’ospedale della Carità di Parigi a causa di una meningite tubercolare da cui era scampato una volta. Aveva trentasei anni.
Era amico di Guillaume Apollinaire, Chaïm Soutine, Paul Guillaume, Blaise Cendrars, Andrè Derain e Maurice Utrillo, era ammirato, il suo stile divenne immortale. Il suo rivale era Pablo Picasso, si ammiravano ma si detestavano. Picasso ne era affascinato nonostante la competizione che vi fu fra loro.
Amedeo conquisto tanti cuori, fra cui le poetesse Anna Akhmatova e Beatrice Hastings e Jeanne Hébuterne, artista di talento, che attendeva il figlio di Modigliani ma che morì con lui.
Nasce il genio, l’artista la cui vena creativa rimase impressa nella storia: evanescente e scandalosa, il ritratto e l’emblema di un mondo bohémien.
Il legame che vi è fra Amedeo e Livorno è molto profondo: qui l’artista studiò i macchiaioli, sì ammalò e sfuggì alla meningite e qui s’innamorò di Parigi, la sua seconda patria.

Questa mostra segna quasi un ritorno a casa dell’artista, Livorno celebra il genio artistico del Modigliani regalandogli un altro momento d’immortalità.

Per informazioni sito ufficiale della Mostra

Visita la mostra a 360° su Google Maps by Cityweb Italy

Summary
Event
La mostra di Modigliani nel Museo della Città di Livorno
Location
Museo della città Livorno, Piazza del Luogo Pio,Livorno,Toscana-57100
Starting on
2019-11-07
Ending on
2020-02-16
In occasione del centenario della morte di Amedeo Modigliani (Livorno,1884 - Parigi,1920), il più illustre fra i livornesi, saranno eccezionalmente riunite, nelle sale del Museo della Città di Livorno, 26 opere del più straordinario artista del '900, oltre a più di un centinaio di altri capolavori dell’Ecole de Paris, appartenuti ai due collezionisti più importanti che hanno accompagnato e sostenuto “Dedo” nella sua vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.