fbpx

Pasta ai frutti di mare: gamberoni e seppioline

Una ricetta che profuma di mare

4Shares

In una giornata ventosa mi ritrovo a fare la spesa con in mente un piatto ben specifico: una pasta ai frutti di mare.
Era da un po’ che mi stuzzicava l’idea di una pasta con seppioline e rucola, avevo letto una ricetta, poi invece ho trovato dei gamberoni ad un prezzo conveniente e ho modificato la ricetta.
La verità è che mi piace inventare in cucina e la maggior parte delle volte non ho bisogno di comprare ingredienti specifici perché uso quello che ho in frigo.

Ingredienti per la pasta ai frutti di mare

pasta ai frutti di mare gamberoni e seppioline 800x502 - Pasta ai frutti di mare: gamberoni e seppioline

Tempo totale di preparazione: 40 minuti
Tempo di cottura: 15 minuti

Ingredienti per quattro persone:

  • mezzo chilo di seppioline
  • passata di pomodoro qb
  • vino bianco ¼ di bicchiere
  • prezzemolo qb
  • bottarga qb
  • 4 gamberoni
  • 1 cucchiaino di dado di pesce
  • 2 cucchiai di olio evo
  • scorzetta di limone qb
  • 1 spicchio di aglio
  • 1 bicchiere d’acqua
  • 400 gr di rigatoni

Nota: nel mio caso sia i gamberoni che le seppioline erano già puliti ma giù vi lascio un info box dove troverete come pulire gli uni e gli altri.

Leggi anche
Cruditè di mare, pesce crudo una fonte di benefici e sana abitudine alimentare

Come preparare la pasta ai frutti di mare con gamberoni e seppioline

Per prima cosa sbucciamo l’aglio e lo dividiamo a metà, tagliamo i gambi del prezzemolo.
In un tegame versiamo due cucchiai di olio evo con l’aglio ed il prezzemolo, facciamo soffriggere a fiamma bassa, prima che l’aglio prenda colore lo togliamo insieme ai gambi del prezzemolo.
Mettiamo i gamberoni, alziamo la fiamma e li facciamo scottare da un lato e dall’altro.
Uniamo le seppioline e rigiriamo il tutto per 5 minuti.
Sfumare con il vino bianco.
Quando l’odore tanninico sarà evaporato uniamo la salsa di comodo a piacere, un bicchiere d’acqua ed un cucchiaino di dado di pesce. Mescoliamo di tanto in tanto, incidiamo la testa dei gamberoni in modo che ne esca tutto il sugo e poco prima di spegnere il fuoco uniamo un battuto di prezzemolo.
Mettiamo a cuocere la pasta.
Dopo 15 minuti spegniamo il fuoco sotto la padella ed aggiungiamo bottarga a piacere e scorzetta di limone grattugiata quanta se ne vuole.

Come pulire i gamberoni

gamberoni freschi 800x600 - Pasta ai frutti di mare: gamberoni e seppioline

Per prima cosa io do una spuntata con le forbici ad antenne e zampe perché mi da fastidio poi trovarmeli nel sugo.
Poi si lavano per bene. Quindi si prende una forbice e si incide la schiena del gamberoni, con uno stecchino si toglie il budello. Ripassarli in acqua fredda. A questo punto potete decidere di togliere il guscio o lasciarlo.

Proprietà nutrizionali dei Gamberoni

Curiosità sui gamberoni: sono ricchi di colesterolo, 150 mg/100 g perciò attenzione. Sono anche ricchi di vitamine B e carotenoidi inoltre contengono ferro, fosforo, sodio, potassio e calcio. Totale calorie 85 Kcal/100 g.

Leggi anche
Carpaccio di polpo crudo leggero e gustoso, la ricetta

Come pulire le seppioline

seppie fresche 800x534 - Pasta ai frutti di mare: gamberoni e seppioline

Se le trovate fresche ovviamente son più buone ma vanno pulite.
Prendere un tagliere e incidete con un coltello la seppiolina, aprite la testa ed estraete l’ossicino, le interiora e la sacca del nero. Lavare sotto l’acqua corrente. Totale calorie 79 kcal/100 gr.

4Shares
Sommario
pasta ai frutti di mare gamberoni e seppioline - Pasta ai frutti di mare: gamberoni e seppioline
Nome Ricetta
Pasta ai frutti di mare: gamberoni e seppioline
Nome autore
Pubblicata
Tempo preparazione
Tempo di cottura
Tempo totale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

pasta ai frutti di mare gamberoni e seppioline 386x242 - Pasta ai frutti di mare: gamberoni e seppioline

Pasta ai frutti di mare: gamberoni e seppioline

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.