Linguine alla Granseola (capra di mare) La Ricetta

 Linguine alla Granseola (capra di mare) La Ricetta

Piatto di linguine alla Granseola

Articolo aggiornato il

Linguine alla Granseola (capra di mare) La Ricetta

La capra di mare detta anche Granseola è un granchio molto grande, che in alcuni luoghi si chiama semplicemente granchione. Si acquista fresco (vivo) nelle pescherie e nei mercati.

Le Linguine alla Granseola sono un ottimo piatto per chi ama i sapori del mare, sostanzioso e veramente saporito. La preparazione richiede tempo per via della cottura del granchione ma il risultato è eccellente

Gli ingredienti

Per quattro persone:

500 gr di linguine, una capra di mare grossa, mezza cipolla, due tazze di passata di pomodoro, uno spicchio d’aglio, brodo vegetale, olio evo, prezzemolo fresco a piacere, piccante a piacere.

Linguine alla Granseola (capra di mare): la preparazione

Ricetta delle Linguine con la capra di mare GranseolaSi parte con la Granseola che va lavato sotto l’acqua corrente (attenzione se è vivo!). Quindi metterlo a bollire in un pentolone d’acqua per quaranta minuti.

Quando è cotto, scolarlo e romperlo con l’aiuto di uno schiaccianoci o un martelletto. Estrarne tutta la polpa, comprese le chele.

In un tegame capiente versare due giri di olio evo e far soffriggere lo spicchio d’aglio, quando prende colore toglierlo. Versare la salsa e la mezza cipolla tritata, far rosolare ed aggiungere la polpa della Granseola. Aggiungere due bicchieri d’acqua in cui si è sciolto poco dado di pesce e coprire. Lasciar cuocere per mezz’ora coperto, mescolando.

Cuocere le linguine al dente.

Scolare le linguine, condire con il sugo, il prezzemolo fresco e volendo del peperoncino, in olio o in polvere.

Linguine alla Granseola (capra di mare) sono pronte!

Curiosità

Cosa sono le Granseole o le capre di Mare? 

La Granceola    è un artropode del subphilum dei crostacei, della classe dei malacostraci, dell’ordine dei decapodi, del sottordine dei reptanti brachiuri e all’ infraordine delle capre di mare.
Artropodi significa “possedere zampe articolate” e il philum degli artropodi è il più vasto del regno animale in generale e sottomarino.
Il corpo è segmentato con tre regioni: capo, torace e addome tutte e tre (salvo rari casi: paguri) rivestite da un esoscheletro duro a protezione. Nella crescita, l’animale perde la vecchia corazza e ne acquista una nuova con l’indurimento della cuticola sottostante la vecchia.

Fonte: biologiamarina.org

(858)

Sommario
recipe image
Nome Ricetta
Linguine alla Granseola (capra di mare)
Nome autore
Pubblicata
Tempo preparazione
Tempo totale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.