Come realizzare un’aiuola: scegliere il luogo e la forma

Sebbene creare un’aiuola richieda giornate di riflessione e una pianificazione ben studiata, non è così complicato realizzarne una. Ci sono diverse tipologie di giardini, tutti diversi tra di loro, pertanto potrete piantare un’aiuola nel modo che più vi piace.

Dopo aver scelto il luogo, in base allo spazio a disposizione, dovrete decidere le dimensioni e infine la forma che preferite – grande o piccola, rialzata o piatta, curva o dritta – quella che è di vostro gradimento. Se siete pronti ad intraprendere un progetto di giardinaggio fai da te per realizzare un’aiuola troverete di seguito tutte le informazioni di cui avrete bisogno.

Recinto per fiori

Non è un miraggio trasformare delle semplici recinzioni da giardino in qualcosa di fiorito e colorato tutto l’anno, basta pianificare e prepararsi con un po’ di anticipo. Il primo passo è costruire recinti per fiori che possono essere rialzati, curvi, palizzate di plastica, cordoli in metallo, per saperne di più, cliccate qui.

Per realizzare un’aiuola occorre valutare i seguenti fattori principali prima di iniziare la costruzione:

  • Misurare la superficie disponibile: assicurarsi che l’aiuola si adatti alla posizione in cui si intende posizionarla. Misurare il perimetro e verificare che ci sia abbastanza spazio sia per l’aiuola che per i fiori che si intende coltivare.
  • Scegliere i fiori da coltivare: sotto questo aspetto una conoscenza delle tipologie di piante disponibili aiuta per attuare la vostra strategia di costruire un’aiuola. Potrete optare per fiori rampicanti come la clematide, la lonicera o il gelsomino sfruttando la crescita verticale delle piante.
  • Verificare l’esposizione solare: accertarsi che l’aiuola riceva sufficiente luce solare per far crescere correttamente le piante. Tenete presente che le aiuole hanno bisogno di almeno 6 ore giornaliere di sole. L’ideale è orientare le bordure per aiuole da nord verso sud per sfruttare al meglio l’esposizione solare.
  • Controllare il terreno: se state realizzando un’aiuola direttamente sul terreno, è doveroso scoprire se è necessario comprare del terriccio per sostituire quello originario che può essere argilloso o roccioso. Inoltre bisogna sempre rimuovere le erbacce e la vegetazione prima di iniziare a piantare.

bordure per aiuole

Pietre

Se volete dare un impulso al vostro spazio e creare un giardino roccioso, vi suggeriamo indubbiamente di optare per le aiuole in pietra. Realizzare questa tipologia di bordure per aiuole è molto in voga e sono un elemento di bellezza visiva nel vostro giardino.

Uno dei vantaggi delle bordure per aiuole in pietra è che possono essere realizzate agevolmente da soli, senza dover richiedere l’aiuto di professionisti. Prima di lavorare le pietre, è necessario scegliere quelle giuste da abbinare per ottenere delle belle aiuole giardino moderne. Un aspetto affascinante quando si pianteranno i fiori nelle fessure delle pietre è che si potrà assistere alla crescita di alghe e muschio.

Ci sono molteplici materiali che si possono utilizzare, quali:

  • Pietra calcarea: dall’inconfondibile bianco avorio, è arricchita da venature che tendono al rosso e al giallo.
  • Pietra Arenaria: è composta da diversi colori come rosso, grigio e giallo, ideale per le decorazioni. Unica pecca è che non ha una lunga durata;
  • Pietra Ardesia: ha una lastra piatta e una gradevole combinazione di colori che variano dal blu al verde, fino al viola;
  • Pietra Basalto: viene utilizzata solitamente per la produzione di trapunte e altre decorazioni. Ha un’elevata resistenza agli agenti atmosferici e all’usura;
  • Ciottoli: dalla forma tipicamente rotonda e unica, sono presenti in diverse dimensioni e colori.
Leggi anche
L’orto sul balcone, cosa piantare in primavera

La forma dell’aiuola

Solitamente le aiuole dovrebbero avere la forma di un cerchio o comunque curve, anche se per i novizi spesso viene consigliato di iniziare con quelle quadrate o rettangolari, perché più semplici da realizzare.

Le bordure per aiuole arrotondate sono anche più facilmente percorribili e si presentano con un aspetto migliore in generale. Una bordura è arte, un mix di piante collocate con criterio in modo da esaltarne le qualità di ciascuna. Basti pensare alla bellezza degli sfondi primaverili con Gazanie, Anemoni o Primule.

I giardini fioriti hanno poche regole e quindi danno ampio spazio alla creatività nella progettazione del paesaggio. Fattore determinante è l’area che avete a disposizione se il terreno è geometrico o si presenta discontinuo, questo influirà su come vorrete ripartire i colori.

bordure per aiuole

Leggi anche
Orto sul balcone tutto il necessario e i consigli su come crearlo

Dimensioni

Le bordure per aiuole sono un’eccellente aggiunta in qualsiasi giardino e conoscere le dimensioni consigliate per un’aiuola semplificherà i vostri piani. Per realizzare un’aiuola è necessario avere dei principi di progettazione basilari, cognizione minima su quali stili adottare e su come disporre i fiori.

Nella maggior parte dei giardini domestici le dimensioni comuni delle bordature variano a seconda della quantità delle piante che si vogliono inserire. Ecco per voi un riepilogo sulla dimensione ideale in base alla categoria:

  • Arbusti: richiedono molta manutenzione e occupano molto spazio nell’aiuola, soprattutto in fase di maturazione;
  • Piante perenni: devono essere adeguatamente distanziate, crescono e riempiono l’aiuola;
  • Piante annuali: necessitano di un accesso più ampio per essere piantate rimosse annualmente, richiedono poca manutenzione.
  • Bulbi: soluzione ideale per qualsiasi tipo di bordura per aiuola, forniscono colore quando gli altri fiori non germogliano.

Conclusioni

Un’aiuola è il luogo ideale per piantare piante annuali e perenni colorate che possono rendere il vostro giardino vivace e accogliente. Come una tela bianca, una nuova aiuola vi offre la possibilità di essere creativi e di riempirla con tutto ciò che più vi piace e desiderate.

Le opzioni sono quasi infinite, ma prima viene la progettazione. Con un po’ di pianificazione, preparazione e sudore, ben presto potrete godervi il vostro giardino rigoglioso e pieno di fiori.

Questo articolo è stato utile ?

Grazie per il tuo feedback!

Iscriviti a Google News Rimani aggiornato seguendoci su Google News!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.