I trucchi per pulire la cucina che tutti dovremmo conoscere

1Shares

I trucchi per pulire la cucina che tutti dovremmo conoscere

La cucina è decisamente l’ambiente della casa che sporchiamo più di frequente – anche più volte al giorno – e che ci troviamo, quindi, più frequentemente a pulire. Non solo perché avere una cucina in ordine e profumata è un piacere, ma anche perché i residui di cibo attirano insetti e parassiti creando un problema di igiene. Pulire la cucina, quindi, più che un piacere è un dovere che dobbiamo compiere se vogliamo che la nostra casa sia un luogo sicuro. Ed ecco perché ogni aiuto per tenere tutto bene in ordine e igienizzato è più che ben accetto. Curiosi di conoscere i trucchi degli esperti? Li abbiamo raccolti per voi!

Affidatevi il più possibile agli elettrodomestici

È un consiglio che vale soprattutto per chi ha dei bambini in casa, perché il tempo a disposizione diminuisce in modo inversamente proporzionale alle esigenze di igiene. Vale la pena, allora, dotarsi di ottimi elettrodomestici e delegare il più possibile a loro tutte quelle operazioni che potete evitare di fare a mano. Utilizzando la miglior lavastoviglie da incasso, ad esempio, avrete risolto in modo efficace il problema dei piatti sporchi. Lo stesso dicasi per il robot aspirapolvere, ancor di più se sceglierete un modello che lava e aspira.

trucchi per pulire la cucina 1 800x532 - I trucchi per pulire la cucina che tutti dovremmo conoscere

Organizzate la preparazione dei cibi

Più la utilizzate, più la vostra cucina si sporcherà. Ed ecco perché, se vi organizzate in modo da cucinare, ad esempio, tutti i contorni di verdure in un unico giorno, avrete già risolto gran parte del problema. Per i secondi, invece, potreste ricorrere al congelatore. Limitarvi a riscaldare il cibo senza ogni giorno preparare una o più portate per pasto vi garantirà sicuramente una cucina più pulita più a lungo, e potreste programmare anche una pulizia approfondita non appena finito di cucinare.

Leggi anche
Le friselle pugliesi: come prepararle e come condirle

Pulite sempre subito dopo aver sporcato

Alcuni di noi, per ragioni di tempo o di pigrizia, tendono a lasciarsi indietro la pulizia della cucina. Non c’è nulla di più sbagliato però. Non solo, così facendo, vi troverete con il lavandino intasato da una pila di piatti da lavare. Ma, inoltre, lasciare tracce di cibo all’aria aperta non è mai una buona idea, sia per via degli insetti sia perché, più si aspetta, più lo sporco si incrosterà e sarà difficile da eliminare. Pulite sempre almeno con un panno umido non appena avete finito di cucinare, vi renderà il lavoro decisamente più semplice.

Evitate odori sgradevoli

Il forno, il microonde e il frigorifero sono la sede elettiva del classico “odore di cucina”, quel misto di odori sgradevoli che ci fa dannare perché sembra non voler proprio andare via. Come eliminarlo? L’odore di cucina solitamente è dovuto ai residui di cibo che si accumulano dove meno ce lo aspettiamo. Programmiamo quindi una pulizia approfondita del forno e del microonde. Per il frigorifero, invece, oltre a pulire bene inserite un limone o un bicchiere di aceto su uno dei ripiani in modo da assorbire il cattivo odore.

Per chi non ama i detersivi

Alcune persone preferiscono non utilizzare i detersivi, magari perché sono allergiche alle loro profumazioni, per ragioni etiche o perché temono per la salute dei loro bambini. In questi casi la scelta è tra due possibili soluzioni. La prima è confezionarsi dei detersivi naturali a base di limone, aceto e bicarbonato. La seconda è affidarsi al vapore.

I pulitori a vapore, infatti, igienizzano eliminando quasi completamente i batteri. Ma sono utili anche per eliminare le incrostazioni sui fornelli e nel forno, e per sbiancare completamente le fughe. Basterà poi rimuovere lo sporco con un panno umido, e il gioco è fatto.

Leggi anche
Detersivi fai da te naturali: prodotti efficaci ed economici, pensando allo spreco

cucina su misura 2 scaled 800x529 - I trucchi per pulire la cucina che tutti dovremmo conoscere

Rimedi naturali

Sapevi che puoi anche pulire la cucina con semplicissimi rimedi naturali? Ciò ti permetterà di risparmiare tempo e denaro. Inoltre, farai del bene all’ambiente dato il ridotto consumo di detersivi e sostanze chimiche. Suona allettante? Continua a leggere!

  • L’ aceto bianco è un vero portento anche per l’igiene della tua cucina. È utile non solo per lavare i piatti o eliminare i cattivi odori, come quelli di uova o pesce, ma anche per lavare e disinfettare i pavimenti in ceramica o gres, per sbarazzarti delle incrostazioni di cibo sulle pentole e per lucidare le superfici in acciaio.
  • Il succo di limone è un ottimo battericida e deodorante naturale. È utile, quindi, sia per le stoviglie che per il piano cottura in quanto non solo elimina gli odori ma previene anche muffe e batteri.
  • Il bicarbonato, infine, è un vero tuttofare. Diluendolo con acqua e aceto, puoi usarlo per pulire e disinfettare il forno, il frigorifero, le superfici in cucina o i fornelli. Per sbarazzarti dello sporco più ostinato puoi anche creare unire del succo di limone.

Qualche consiglio finale

Se vi siete già procurati la miglior lavastoviglie da incasso, e avete preso nota di tutti i trucchi più furbi per tenere pulita la cucina, non vi resta che godervi il vostro regno ben igienizzato e profumato. E se volete dare alla pulizia una marcia in più, non dimenticate di buttare la spazzatura non appena la pattumiera è piena – vale anche per la raccolta differenziata – e di non lasciare all’aria aperta frutta e verdura senza averle coperte almeno con un sacchetto di plastica. In questo modo avrete scongiurato ogni rischio di attirare gli insetti, e la vostra cucina sarà davvero un posto sicuro.

1Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.