fbpx

Detersivi fai da te naturali: prodotti efficaci ed economici, pensando allo spreco

detersivi fai da te naturali

0Shares

Detersivi fatti in casa come fare?

In un momento così critico per l’ambiente, tutti noi dovremmo prendere consapevolezza del fatto che ogni volta che laviamo i piatti o il bucato stiamo inquinando.
C’è un modo per non farlo? Sì con i detersivi fai da te.
Alt, so cosa state pensando: non sono capace e non mi metterò a giocare al piccolo chimico. Vi do ragione, anche io pensavo che si trattasse di chissà quale impresa. Non è così. Vi guideremo passo passo nella creazione di semplici detersivi per vari usi.

Perché creare i detersivi fai da te?

Ecco 5 buone motivazioni:

  1. non inquinano
  2. sono economici
  3. niente package superfluo
  4. non creano problemi dermatologici o alla salute
  5. sono efficaci come quelli industriali

Autoprodurre i detersivi vuol dire fare una scelta, prendere una posizione significativa che salvaguardia l’ambiente.
C’è da dire inoltre che i vari detersivi vengono inalati, vengono a contatto con la pelle, rimangono sui tessuti e quindi non sono nocivi solo per l’ambiente.

Leggi anche
Coronavirus: come fare il disinfettante in casa - Istruzioni Semplici

Detersivi naturali, quali sono gli ingredienti?

Partiamo da 8 semplici ingredienti che saranno la vostra base per creare i detersivi:

detersivi fai da te naturali sapone di marsiglia 800x533 - Detersivi fai da te naturali: prodotti efficaci ed economici, pensando allo spreco
detersivi fai da te naturali

1. Sapone di Marsiglia

E’ il classico sapone passe-partout che contiene solo tre ingredienti naturali: olio d’oliva, acqua e soda caustica. Si può usare per tutto ed è un’ottima base. Attenzione: la ricetta prevede 72% di grassi vegetali affinché sia vero sapone di Marsiglia.

2. Aceto (bianco o di mele)

Io li uso entrambi. E’ multifunzionale: sgrassa, deodora e fa da anticalcare e brillantante.

3. Bicarbonato di sodio

Questo, come l’aceto, sicuramente lo avete in casa. Anche in questo caso ci troviamo ad avere a che fare con un ingrediente molto versatile: assorbe gli odori, smacchia e pulisce. Da non confondere con il percarbonato di sodio o l’idrossido di sodio (soda caustica).

4. Acido citrico

Lo troviamo nelle bibite gassate e nel lievito in polvere. E’ molto utile come anticalcare e per ammorbidire il bucato.

5. Carbonato di sodio

Attenzione: non è la soda caustica. Il carbonato di sodio ha proprietà sgrassanti, igienizzanti e sbiancanti, ottimo sia per il bucato che per le pulizie.

6. Carbonato di calcio

Molto efficace per sgrassare, pulire e lucidare il marmo, il vetro e i metalli.

7. Oli essenziali

Gli oli essenziali sono i nostri preziosi alleati: tea tree ha una importante azione antibatterica, poi abbiamo menta, limone, pompelmo, eucalipto etc che hanno diverse funzioni fra cui deodorare, igienizzare e rinfrescare.

8. Agrumi

Soprattutto i limoni sono i nostri alleati, non solo il succo ma anche la buccia. E’ utile anche conservare la buccia di arance e pompelmi, di questi ultimi si può usare anche il succo.
Che altro ci serve? Falconi e spruzzini.

sapone e detersivi fai da te naturali 800x532 - Detersivi fai da te naturali: prodotti efficaci ed economici, pensando allo spreco
Detersivi fai da te naturali

Come usare l’aceto per le pulizie domestiche

Basta diluirlo con poca acqua e poi usarlo per sgrassare pentole, lucidarle, togliere il calcare. E’ perfetto da usare sia in lavastoviglie che in lavatrice (fa da ammorbidente). Se ci si aggiunge del bicarbonato di sodio aiuta a sgorgare i tubi. Se lo si usa nel frigo e nel forno aiuterà a togliere i cattivi odori.

Come usare il bicarbonato di sodio per le pulizie di casa

detersivi fai da te naturali bicarbonato olio 800x493 - Detersivi fai da te naturali: prodotti efficaci ed economici, pensando allo spreco
detersivi fai da te naturali

E’ molto importante sia per rimuovere lo sporco che per deodorare. Cattivi odori nel frigo? Porre una ciotolina all’interno con del bicarbonato di sodio. Cattivi odori nel forno? Lavarlo con acqua, aceto e bicarbonato. Macchie ostinate? Strofinatele con un impasto di acqua e bicarbonato. Incrostazioni su pentole e padelle? Usate oltre al sapone per i piatti fai da te una miscela di sale, acqua e bicarbonato.
Per deodorare lettiere e pattumiere spargete sul fondo del bicarbonato di sodio.

Detersivi ecologici fatti in casa le ricette

Detergente multiuso

Ingredienti: 2 cucchiai di sapone di Marsiglia, 120 ml di acqua tiepida, ½ bicchiere di bicarbonato di sodio e 1 cucchiaio di aceto di mele.
Si versano gli ingredienti in un flacone spray, si agita e si usa per pulire le superfici (che dopo vanno asciugate).

Detersivo per i piatti 1

Ingredienti: 20 g di sapone di Marsiglia, 200 ml di acqua, succo di 3 limoni e 4 cucchiaini di bicarbonato di sodio.
Mettere tutto in una pentola e far bollire. Dopo dieci minuti spegnere. Lasciar freddare completamente e imbottigliare.

Detersivo per i piatti 2

Ingredienti: 3 limoni, 400ml di acqua, 200 gr di sale, 100 ml di aceto bianco.
Tagliare in pezzi i limoni, frullare con acqua e sale. Versare con l’aceto in una pentola, poi l’acqua e far bollire per una decina di minuti (mescolare se no s’attacca). Spegnere, frullare di niovo, lasciar freddare e conservare in un flacone

sapone fai da te naturali 800x531 - Detersivi fai da te naturali: prodotti efficaci ed economici, pensando allo spreco
Detersivi fai da te naturali

Detergente per il bagno

Ingredienti: aceto di mele o bianco, 20 gocce di tea tree oil, 200 ml di acqua
E’ ottimo come anticalcare e da usare non solo su sanitari e piastrelle ma anche sulla tenda del box doccia
Detergente per pavimenti
Ingredienti: aceto bianco, olio essenziale preferito, 1 cucchiaino di cristalli di soda.
Miscelare e riporre in un flacone. Usarne una tazzina da diluire in acqua calda.

Detergente fai da te per vetri, marmo e metalli 1

Ingredienti: 3 cucchiai di aceto bianco, 20 g di sapone di Marsiglia in 200 ml di acqua bollente.
Versare in uno spruzzino e lavare i vetri. Alternativa? La carta di giornale.

Detergente fai da te per vetri, marmo e metalli 2

Ingredienti: 100 ml di alcool rosa oppure di alcool per liquori, 400 ml di acqua distillata e10 gocce di olio essenziale a scelta.
Versare in uno spruzzino, agitare ed utilizzare.

Oli essenziali essential oils 800x298 - Detersivi fai da te naturali: prodotti efficaci ed economici, pensando allo spreco
Oli essenziali

Detersivo fai da te per lavatrice

Ingredienti: 80 g di sapone di Marsiglia, 1.5 litri di acqua calda, 1 cucchiaio di bicarbonato di sodio e 1 cucchiaio di aceto bianco.
Sciogliere il sapone nell’acqua, unire gli altri ingredienti, far raffreddare e conservare in un flacone.

Anticalcare con acido citrico

Ingredienti: 150 grammi di acido citrico, un litro d’acqua calda e distillata, olio essenziale a piacere
Versare in uno spruzzino gli ingredienti, agitare e spruzzare sul calcare. Lasciar agire e lavare. Potete usare la stessa soluzione, senza oli essenziali, come ammorbidente.

0Shares
Sommario
detersivi fai da te naturali bicarbonato - Detersivi fai da te naturali: prodotti efficaci ed economici, pensando allo spreco
Titolo articolo
Detersivi fai da te naturali: prodotti efficaci ed economici, pensando allo spreco
Descrizione
Detersivi fatti in casa come fare? In un momento così critico per l’ambiente, tutti noi dovremmo prendere consapevolezza del fatto che ogni volta che laviamo i piatti o il bucato stiamo inquinando. C’è un modo per non farlo? Sì con i detersivi fai da te. Alt, so cosa state pensando: non sono capace e non mi metterò a giocare al piccolo chimico. Vi do ragione, anche io pensavo che si trattasse di chissà quale impresa. Non è così. Vi guideremo passo passo nella creazione di semplici detersivi per vari usi. Perché creare i detersivi fai da te? Ecco 5 buone motivazioni: non inquinano sono economici niente package superfluo non creano problemi dermatologici o alla salute sono efficaci come quelli industriali Autoprodurre i detersivi vuol dire fare una scelta, prendere una posizione significativa che salvaguardia l’ambiente. C’è da dire inoltre che i vari detersivi vengono inalati, vengono a contatto con la pelle, rimangono sui tessuti e quindi non sono nocivi solo per l’ambiente.
Autore
Nome Publisher
ReteNews
Logo Publisher

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.