caldaia non funziona acqua calda

Cosa fare se la caldaia a gas non funziona

2Shares

Con l’inverno in arrivo si ha la necessità di avere una caldaia ben funzionante ed efficiente. Purtroppo, i guasti della caldaia possono essere complessi da risolvere. Se la tua sta smettendo di funzionare, non temere: c’è speranza! In questo post approfondiremo le possibili cause del malfunzionamento, dall’ispezione della caldaia, alla pulizia e la manutenzione regolare e quando chiamare un tecnico idraulico qualificato per aiutarvi a risolvere il problema. Continuate a leggere per scoprire come sistemare quando la vostra caldaia non si accende o non funziona correttamente.

Le possibili cause del malfunzionamento

Una delle cause più comuni del malfunzionamento della caldaia è la mancanza di combustibile o alimentazione insufficiente. Prima cosa verificare se il gas arriva nella propria abitazione verificando se i fornelli della cucina funzionano, la tua caldaia a gas non riuscirà a funzionare in modo adeguato se la pressione non è sufficiente. Inoltre, un’alimentazione elettrica insufficiente può anche interferire con il suo normale funzionamento. Inoltre, assicurati che tutto i tubi ed i componenti siano ben collegati e che non ci siano perdite. Controllare anche le valvole, se sono impostate male possono ridurre la pressione necessaria al funzionamento della caldaia e anche problemi di umidità nell’area circostante possono causare malfunzionamenti.

Ispezione della caldaia

la caldaia non funziona

Se la caldaia non parte, oppure l’acqua calda arriva, ma non funziona il riscaldamento segui questa guida:

  • Spostare il selettore estate/inverno in posizione Inverno.
  • controllare sempre la pressione tramite  il manometro: la lancetta deve trovarsi tra 1 e 1,5 bar.
  • Se il manometro indica una pressione inferiore a 1 bar, cercare di aprire il rubinetto dell’acqua (si trova quasi sempre sulla parte inferiore della caldaia) e portare la pressione a 1,5 bar.
  • Provare ad alzare la temperatura sui 22°
  • Se dopo aver fatto questi controlli preliminari la caldaia continua a non funzionare chiamare un tecnico specializzato e qualificato
Leggi anche
Come riscaldare casa: tutti i consigli per risparmiare

Controllo degli elementi di sicurezza

Per garantire che la tua caldaia funzioni correttamente, devi assicurarti di controllare regolarmente gli elementi di sicurezza. Controlla le valvole e i tubi per verificare se presentano perdite o se sono intasati dai sedimenti. Verifica anche la pressione dell’acqua e le prese d’aria all’interno del dispositivo per assicurarsi che non siano guastate o sporche. Se noti qualche problema con gli elementi di sicurezza, contatta un professionista del settore per un servizio di manutenzione.

Pulizia e manutenzione regolare

Quando la caldaia inizia a dare problemi, è importante assicurarsi che sia stata eseguita una pulizia e una manutenzione regolare. Un’attenta pulizia periodicamente può contribuire ad evitare problemi di funzionamento o guasti della caldaia. Si raccomanda l’intervento di un professionista qualificato per effettuare operazioni di manutenzione sulla caldaia mediante la rimozione delle incrostazioni, il controllo dell’integrità dei tubi, l’ispezione del bruciatore e altro ancora. Seguendo queste indicazioni, gli utenti possono ridurre al minimo i rischi connessi all’utilizzo improprio delle apparecchiature ed anche ridurre i costi sulle riparazioni, visto che una caldaia che ha una manutenzione costante, ha una minore probabilità di guastarsi.

Questa guida consiglia solo un primo intervento che possa essere alla portata di tutti, consigliando solo di fare operazioni che non comportano smontaggio di parti o regolazioni che potrebbero compromettere il funzionamento o la sicurezza della caldaia a gas. Se non siete sicuri di quello che potreste fare, contattate un professionista.

Chiamare un idraulico specializzato

tecnico specializzato pulizia caldaia

Purtroppo ci sono molti problemi che possono causare il malfunzionamento della caldaia e non è facile per un normale utilizzatore capire dove si insinua il problema.

Se sei sicuro di aver preso tutte le misure necessarie per garantire il corretto funzionamento della tua caldaia, ma non ottieni alcun risultato, dovresti chiamare un tecnico idraulico. Un professionista qualificato è in grado di individuare il problema e fornirti una soluzione rapida ed efficace. Saranno in grado di verificare la pressione dell’acqua e le condizioni interne della caldaia, assicurandosi che siano adeguati al tipo di impianto. In alcuni casi, possono anche essere in grado di riparare la tua caldaia durante l’intervento; se non fosse così, otterrai certamente un parere onesto su quanto potrebbe costartene la riparazione.

Fonte del manuale per il controllo della caldaia Seagas.it

Fonte Immagini: Depositphotos

2Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.