Turchia: taxi si lancia sulla folla. Muore un ragazzo di 20 anni
By Sara Frison On 3 giu, 2013 At 03:05 PM | Categorized As Esteri | With 0 Comments


Uno dei manifestanti turchi di 20 anni, Mehmet Ayvalitas, è rimasto ucciso a causa di un taxi che si è lanciato contro la folla che bloccava una super strada di Istanbul. Insieme a lui altre quattro persone sono rimaste ferite a causa di questo scontro.

Turchia: taxi si lancia sulla folla. Muore un ragazzo di 20 anni

Il primo ministro turco Recep Tayyip Erdogan, ha invitato alla calma dopo il fine settimana turbolento che il paese ha vissuto. Erdogan ha inoltre esortato i turchi a non allarmarsi per le manifestazioni in quanto sono organizzate “da elementi estremisti”.

“State calmi e rilassati in quanto questo questo verrà superato”, ha detto il primo ministro turco in una conferenza stampa presso l’aeroporto di Istanbul, prima di partire per il Marocco per una visita ufficiale.

Erdogan ha chiarito che non si tratta di una ‘primavera araba’: “Coloro che chiamano questi eventi la Primavera turca del Paese sbagliano. Non conoscono la Turchia”.

L’ondata di proteste è esplosa venerdì per una repressione organizzata sul campo contro la distruzione del parco Gezi, situato vicino alla piazza centrale di Taksim a Istanbul. Tuttavia, ciò che era iniziato come una critica di un progetto di edilizia controverso si è esteso a un movimento politico contro Erdogan, descritto come “dittatoriale” dai manifestanti.


La polizia ha arrestato, ancora una volta, la notte scorsa centinaia di manifestanti, mentre nella capitale, Ankara, pesanti combattimenti erano in corso attorno a un centro commerciale, come riportato dai media locali.

Secondo una relazione della ‘Cnn turca’ gli agenti hanno arrestato, durante la notte, 500 manifestanti. Negli ultimi tre giorni, più di 1.700 persone sono state arrestate, anche se la maggior parte già è stata rilasciata.

Nella parte europea di Istanbul ci sono stati anche scontri in una striscia lungo il Bosforo nel quartiere di Besiktas. Gli attivisti hanno dichiarato che un manifestante ha tentato di attraversare un posto di blocco della polizia con un bulldozer.

In quella zona di Istanbul si trova l’ufficio del primo ministro, Recep Tayyip Erdogan , che è stato completamente circondato dalla polizia. In una vicina moschea, un gruppo di medici ha organizzato un ospedale da campo per curare i feriti.

Nella città di Izmir, i manifestanti hanno attaccato con bombe molotov un ufficio del partito islamico moderato del partito al governo di Giustizia e Sviluppo (AKP). L’edificio è in fiamme, ma i vigili del fuoco sono riusciti a spegnere le fiamme.

About - Sara Frison, nata a Torino nel 1977, è stata, fin da bambina, una grande appassionata di lettura.Questo l’ha portata ad avvicinarsi al mondo della scrittura dapprima attraverso la collaborazione con Infocity, sito dedicato al mondo del giornalismo. Successivamente ha collaborato con Wikio Experts, piattaforma specializzata in contenuti on-demand, e con i blog iGossip e Uominiedonne.net, dedicati allo sviluppo di articoli riguardanti il settore salute e benessere e attualità. Per finire, grazie al forum F.I.A.E e ai preziosi consigli degli iscritti, si è avvicinata con grande emozione al fantastico mondo della scrittura di racconti pubblicando uno dei racconti pubblicati sull’antologia Code di Stampa dal titolo “Brizzy”.

Leave a comment

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>